“Per progettare servizi per il turismo non servono rigide matrici di processo.

Aiuta invece avere un mindset condiviso.”

– L’accoglienza è un’arte, l’ospitalità è fatta di esperienza, di piccoli gesti, di delicate attenzioni. Rappresenta la colonna su cui progettare  la Destinazione Turistica, un sistema complesso che ha bisogno della partecipazione degli abitanti del luogo.

Il coinvolgimento di tutti gli attori nella progettazione di un sito web garantisce il raggiungimento di risultati ottimali.

– Il settore del turismo è in continua evoluzione e fa da apripista per altri settori sui nuovi modi di fare mercato. Un designer dei servizi turistici deve capire gli sviluppi del prossimo futuro e conseguentemente creare valore.

– La necessità di offrire i servizi sulla rete con una comunicazione digitale senza dimenticarci però di una imprescindibile cura dell’off-line. Banalmente non esiste booking senza camere.

– Progettare piattaforme in cui ci sia un rapporto WIN-WIN tra le aziende che offrono il servizio e gli utenti finali. Gli esempi di successo sono le piattaforme che partono dall’idea della sharing economy. Un’auto, una radio-guida, un appartamento privato, il cibo a KM zero se condivisi creano valore.

– Stiamo vivendo la rivoluzione dei servizi che è paragonibile per intensità e capillarità a quella industriale. Significa progettare servizi che non siano solo veicolo di soddisfazione di un bisogno, ma rappresentino l’opporunità (per i turisti) di riconoscersi in valori e aspetti intangibili (appartenenza, esclusività, conoscenze, prestazioni fisiche) e vadano a creare un’esperienza.

– I vettori low cost permettono di raggiungere mete lontane con i prezzi del breve raggio. Questo ha portato nuovi competitor sul mercato e per non concorrere con questi esclusivamente sul prezzo dobbiamo offrire il valore aggiunto che è dato dall’esperienza. stessa.

– La necessità di individuare segmenti di mercato sempre più specifici e basati sui valori intangibili.

– Lo storytelling deve comunicare il servizio secondo schemi non convenzionali.

“L’esperienza può essere sempre migliorata ed evoluta in nuovo valore.”